er Luxuryzone realizziamo l'adv di lancio. Il lusso accessibile, ha anche un nuovo logo che realizziamo per l'occasione.
Nel mentre sceglievamo il logo, avevamo cominciato a studiare la campagna per il lancio. Anche in questo caso, le richieste del cliente oscillavano tra due estremi spesso non facili da gestire: “di impatto, ma non esagerata”, “elegante, ma divertente”, “Semplice, ma non banale”.
Se siete del mestiere, il gioco del pendolo è una cosa a cui dovreste essere abituati. Anche per quanto riguarda la campagna, c'era il problema di scegliere l'ingresso creativo: si parla di un “luogo” (e quindi si punta sulla ZONE) o di un “oggetto” (e quindi si punta sul luxury)?
Ricordiamo che LuxuryZone non vede un tipo di gioiello, ma vari gioielli, di vari brand a prezzi outlet. Non avremmo potuto usare quell'anello, o quegli orecchini o quel particolare tennis. Dovevamo alzare il significato a “i gioielli”, a “la pietra preziosa”, il “prezioso” in generale. Per lo stesso ragionamento, un indossato avrebbe avuto poco senso.
Dovevamo riuscire a trasmettere il concetto di praticità e di facilità legato al gioiello in generale, una gioielleria “easy”, ma sempre molto alta. Fortunatamente, un'espressione ci ha aiutato ad uscire dallo stallo: prêt-à-porter
L'eleganza a portata di mano, il lusso che non c'era finalmente è arrivato. Un lusso che può essere ad appannaggio di molti. Questo il core sul quale ci concentriamo e sul quale creiamo la campagna.
Il visual si svilupperà con un'immagine divertente, di impatto, ma sempre molto alta. Un'eleganza irriverente, senza eccessi.


Oltre al gioiello inseriamo un elemento “moda” (i manici della borsa), questo per sottolineare ancora di più il concetto di prêt-à-porter e per richiamare il luogo dove LuxuryZone si trova: sono tutti grandi outlet dove la moda regna sovrana. Questo secondo aggancio convince definitivamente il cliente e possiamo chiudere la campagna.


La campagna e il logo campeggiano nei negozi

E la nostra creatività verrà poi proiettata anche su un palazzo della piazza Gae Aulenti di Milano. Una bella soddisfazione ;)

Back to Top